CHI SIAMO

Chi siamo e cosa facciamo?

“La nostra azienda nasce da un idea semplice e folle allo stesso tempo: fare birra
artigianale, originale e di qualità, indipendente dalle mode del momento,
essenziale come i 4 ingredienti che la compongono ma anche ricercata per
stupire, per ammaliare, per conquistare.
Utilizziamo anche un quinto ingrediente, senza il quale non esisterebbe nulla:
la passione.”

Simone

Un pò su di me

Non è chiaro come un amante della tecnologia come me, sia passato nel giro di qualche anno a fare il birraio. Da bambino volevo fare l’astronauta, da ragazzo il pirata informatico, da adulto l’amministratore delegato della Apple. Per fortuna niente di tutto questo si è avverato perché solo ora ho la certezza assoluta di fare il mestiere più bello del mondo.

Perché amo ciò che faccio

Vedere negli occhi delle persone un’emozione. E’ un lampo piccolo seguito da un sorriso. Capita spesso la prima volta che qualcuno assaggia la nostra birra. Sai che tutte le fatiche, le attenzioni, gli sforzi non sono stati vani.

Abilita'

Birraio

80%

Creativo

60%

Coordinatore

100%

Controllo qualità

70%

Consigli sugli acquisti

100%

Problem Solving

90%

Social

100%

Alessandro

Abilita'

Birraio

100%

Creativo

90%

Coordinatore

50%

Controllo qualità

100%

Consigli sugli acquisti

70%

Problem Solving

100%

Social

60%

Un pò su di me

Da giovane avevo un erbario, poi da grande son passato allo studio di uccelli e mammiferi; nel frattempo mi sono divertito e spazientito come educatore. Ora mi ritrovo con una birra che ha un nome di una farfalla! Devo essermi perso qualche passaggio…ho sempre saputo che avrei fatto qualcosa d’importante, da piccolo desideravo fortemente salvare il mondo, da qui gli studi naturalistici, ora salvo le persone da porcherie spacciate per birra! Sarò mica diventato un sociologo?

Perché amo ciò che faccio

Quando scatto una fotografia, cerco di catturare un istante di vita, lo faccio per amor proprio ma soprattutto per esibirla al pubblico. Lo stesso accade con la birra, condivido un momento di felicità con la gente, un istante che dura il tempo di una pinta! Un concetto un po’ narcisista, ma alla fine chi non lo è!

La Nostra Storia

Garage di Ale

La nostra avventura inizia nel garage di casa di Alessandro. Con attrezzi auto costruiti abbiamo prodotto la nostra prima birra con metodo “All Grain”. Eravamo diventati Homebrewers. La novità e l’emozione della prima volta sono state sostituite dalla passione e la voglia di sperimentare ricette nuove e differenti. Era incredibilmente bello produrre birra solo per il gusto di farlo. In questo periodo abbiamo imparato a focalizzarci sull’importanza delle materie prime e la loro accurata selezione.

Appartamento di Simo

Dopo diversi esperimenti, ci siamo resi conto che l’impianto da noi costruito ci andava stretto, volevamo qualcosa di più importante. Il desiderio di rimettersi in gioco ha preso il sopravvento ed abbiamo deciso di acquistare un impianto pilota professionale di ridotta capacità produttiva, per meglio capire i passaggi cruciali della produzione e per affinare le nostre ricette. L’appartamento dei nonni di Simone era diventato il nostro laboratorio. Abbiamo investito un anno della nostra vita per concentrarci su quello che ormai sapevamo sarebbe stato il nostro futuro: fare birra artigianale di qualità. I risultati delle prime prove erano confortanti e questo ci spingeva a continuare, a convincerci che eravamo sulla buona strada, ad investire ulteriormente in sperimentazione di nuove ed azzardate ricette, alcune delle quali ancora gelosamente custodite. Dopo un anno di alti e bassi, di gioie e dolori, di cotte continue (una alla settimana) e 1500 litri di birra prodotta eravamo pronti per il grande salto.

Realtà attuale

La decisione era ormai presa. Dovevamo avere il coraggio di fare il primo passo. Passo che venne ostacolato dalla burocrazia. Il nostro impianto produttivo era rallentato da normative assurde ed antiquate. Prima di partire, sarebbe trascorso almeno un anno, anno perso e con lui la nostra passione. Per non perderla, abbiamo deciso di seguire un altra strada. Abbiamo deciso di produrre la nostra birra da un birrificio preso in affitto della nostra provincia, in particolare da Collesi. La realizzazione personale e la volontà di perseguire il progetto presero subito il sopravvento sulle fatiche ed i dolori di un mestiere che molti credono semplice ma in realtà tanto semplice non è. Costa Est era nata e con lei la nostra voglia di produrre dell’ottima birra artigianale e di continuare a sviluppare ed affinare vecchie e nuove ricette sul vecchio impianto pilota, ancora pienamente funzionante.

Futuro

Il futuro è intrigante perché ricco di incognite. Noi abbiamo una certezza. Investiremo sempre più tempo su ricerca e selezione di materie prime di produzioni locali, senza che questo vada a scapito della qualità. Cercheremo e valuteremo anche contenitori a bassissimo impatto ambientale perché ci sentiamo in obbligo di lasciare un mondo più pulito di quello che abbiamo ricevuto. Non scenderemo mai a compromessi con un prodotto di bassa qualità e basso costo. Il nostro impianto? Restate sintonizzati. Vi lasciamo fermentare.

Pronto per una Birra Costa Est?

Le nostre birre   Lavora con noi